Un'occasione per articolare nuove vie

Il congresso


«La salute non è una merce» è il terzo step di una sperimentazione che è nata dall’esigenza di costruire in modo collettivo delle coordinate per orientarsi nel presente e per costruire un futuro alternativo. Viviamo in un tempo duro, difficile, complesso, in cui la violenza pandemica ha fatto emergere con forza una lunga serie di contraddizioni: la radicale insufficienza e inadeguatezza del sistema sanitario, la prevalenza dell’interesse economico privato sulla salute comune, la necessaria intersezionalità del concetto di salute, che non può essere legato alla semplice presenza di una qualche forma di “malattia” ma deve essere considerato in modo olistico, prendendo ad esempio in considerazione determinanti sociali e ambientali.

La scelta del titolo «La salute non è una merce» vuole mettere in luce il contesto di profonda mercificazione e privatizzazione nel quale si inseriscono le lotte di tante realtà che, in tutto il territorio nazionale, rivendicano un diritto alla salute pubblica, gratuita e universale che non si fermi esclusivamente alla sua determinante "sanitaria", ma comprenda olisticamente tutto ciò che produce salute: dal diritto alla casa al diritto al lavoro e a un reddito dignitoso, dalle lotte contro la repressione nelle carceri a quelle che attraversano il mondo della scuola, passando attraverso la tematica del benessere psicologico, della liberazione dei corpi dall'oppressione patriarcale e dei territori devastati dall'estrazione capitalista e molto altro ancora.

Per provare ad affrontare e approfondire questi e altri nodi, già il 28 marzo 2021 organizzammo un primo convegno online, come momento aperto di discussione e confronto per strutturare anche un tessuto di connessioni e relazioni orientato a produrre sapere e possibilità di iniziativa all’interno e al di là del momento pandemico. A quell'incontro ne è seguito un secondo, questa volta in presenza, nelle giornate del 6 e 7 novembre a Bologna chiamando a raccolta più di 100 realtà provenienti da tutta Italia. Abbiamo assistito ad una partecipazione ricca e sorprendente, in cui la diversità delle soggettività ha saputo confrontarsi condividendo saperi, esperienze e vettori con il fine di articolare nuovi percorsi di mobilitazione per la difesa del diritto alla salute.

L’ottica di questo prossimo congresso nazionale per la salute, che si terrà il 28-29 maggio a Roma presso lo spazio Metropoliz, non è dunque quella di un singolo evento, bensì dimostra l'intento di costruire un percorso permanente: una processualità capace di muoversi anche in una visione di lungo periodo. Per questo invitiamo sin da ora a considerare questo congresso come una tappa, anzi una «terza» tappa dopo la prima del 28 marzo e la seconda del 6-7 novembre 2021, che auspichiamo possa ripetersi con una periodicità sostenuta.

Ci piace pensare, e ci muoveremo per costruire, sia futuri nuovi congressi nei prossimi mesi e anni, che altri momenti di incontro, approfondimento, iniziativa. Da questo punto di vista il sito ospiterà sia i materiali del congresso che uno spazio di discussione aperto dove poter sviluppare un discorso collettivo.

La salute non è una merce Come seguire il congresso

Informazioni tecniche

Il congresso si svolgerà fisicamente presso lo spazio Metropoliz, in via Prenestina 913 a Roma, nelle giornate del 28-29 maggio 2022. Durante il congresso verranno girate delle riprese per la realizzazione di un video-documentario.

Ulteriori informazioni organizzative verranno pubblicate nelle prossime settimane. Per rimanere aggiornatз vi invitiamo a consultare la pagina del programma.

Mancano ancora
  • 0 Giorni
  • 00 Ore
  • 00 Minuti
  • 00 Secondi

Programma

Il programma del congresso

Giorno 1 - 28 maggio 2022
  • Accoglienza

    Ritrovo a Metropoliz

    Ci troviamo a partire dalle ore 11:00 in via Prenestina 913, Roma

  • Inizio

    Apertura congresso

    Il Congresso avrà inizio alle ore 12:00 con una plenaria introduttiva. Seguirà pranzo sociale.

  • Tavoli di lavoro

    Divisione in tavoli di lavoro

    Dopo il pranzo, la prima giornata di congresso sarà dedicata al lavoro collettivo attorno a due assi: «Salute e Territorio» e «Salute e Lavoro».

  • Cena

    Momento di cena e condivisione

    La prima giornata di congresso si concluderà con momenti di socializzazione a partire dalle ore 20:00.

Giorno 2 - 29 maggio 2022
  • Accoglienza

    Ritrovo a Metropoliz

    Ci troviamo a partire dalle ore 10:00 in via Prenestina 913, Roma

  • Plenaria

    Plenaria nazionale

    A partire dalle ore 11:00, la seconda giornata di congresso sarà dedicata a una grande plenaria nazionale, momento di confronto alla luce degli sviluppi durante i tavoli di lavoro.

  • Pranzo

    Pranzo e condivisione

    Al termine della plenaria nazionale, seguirà un pranzo sociale e la possibilità di rimanere il pomeriggio presso Metropoliz per stare insieme, scambiarsi idee, proposte, conoscersi meglio.


Partecipanti
I partecipanti al congresso
Coordinamento territoriale
Coordinamento Regionale Sanità Lazio
Blocchi Precari Metropolitani
Think tank per la salute
Centro Studi per la Salute del Futuro
Assemblea permanente
Riapriamo Villa Tiburtina
Spazio di riflessione bolognese
Assemblea per la salute del territorio di Bologna
Movimento di lotta per la salute
Medicina Democratica
Associazione
Forum per il Diritto alla Salute
Campagna di pubbliche affissioni
ART32 Salute Pubblica Bene Comune
Coordinamento
Assemblee dei consultori e delle libere soggettività
Campagna per la salute
Campagna DICO32
Comitato di familiari
Comitato Diritti per Disabilità
Associazione e lista civica
Commissione Sanità Venezia Verde Progressista
Diritto all'aborto
Coordinamento Difesa 194
Prevenzione tumore al seno
Comitato La Fenice per la prevenzione
Ambulatorio popolare
Ex OPG Ambulatorio Popolare
Collettivo accelerazionista
Inventare il futuro
Collettivo accelerazionista
Circolo Nomade Accelerazionista
Ambulatorio popolare
Laboratorio Salute Popolare (Labas)
Comitato di familiari
Comitato di lotta RSA RSD
Associazione di tutela dei diritti
Diritti senza barriere
Medici e sanitari
Siamo Tutti Ippocrate
Comitato
Comitato per il Diritto alla Salute del Varesotto
Ambientalistз per la sanità pubblica
Collettivo Divergente Città Nuova
Associazione Femminista
Libere tutte!
Consulta Popolare
Consulta Popolare Salute e Sanità